Consigli di riciclaggio

Tutti noi possiamo fare la nostra  piccola parte per vivere  nel rispetto dell’ambiente e del nostro pianeta.  Tutti noi possiamo prendere decisioni che sono eco-friendly e  che rispettino la Terra per noi, le nostre famiglie, I nostri figli e per le future generazioni. Un modo semplice per cominciare è quello di realizzare tanti “piccoli gesti” che, insieme, costruiscono un ambiente migliore.

Come reciclare

Come differenziare l'Alluminio?
Cosa gettare nella campana dell'alluminio? 
Lattine, scatolette, contenitori, fogli e vassoi di alluminio, carta stagnola.
Cosa non gettare nella campana dell'alluminio?
 Bombolette spray, contenitori di vernici e solventi.
 Perché raccogliere l'alluminio in maniera differenziata?
 Riciclare una lattina di alluminio fa risparmiare circa il 95% dell'energia necessaria per estrarre il materiale base e riduce di altrettanto l'inquinamento atmosferico provocato dalla sua lavorazione. Per produrre una lattina partendo dalla materia prima occorre una quantità di energia 20 volte superiore a quella impiegata per riciclare la stessa quantità di materiale.
Riciclando l'alluminio si ha inoltre la possibilità di recuperare altri metalli, come ad esempio lo stagno, che il nostro Paese deve importare.
 Qualche consiglio pratico: schiacciate le lattine per diminuirne il volume. I contenitori devono essere per quanto possibile puliti.
Curiosità: ogni italiano consuma mediamente 30 lattine all'anno. Dal 1985 ad oggi sono stati raccolti e riciclati 4 miliardi e 200 milioni di lattine, che messe una sopra l'altra rappresentano una volta e mezza circa la distanza che divide la terra dalla luna.

 
Come differenziare la plastica

Cosa gettare nella campana della plastica? Bottiglie, flaconi dei detersivi e contenitori per liquidi in generale.
 Cosa non gettare nella campana della plastica? 
Contenitori e bottiglie di sostanze tossiche (recano sull'etichetta "T" o "X") e ustionanti (recano sull'etichetta "F" o il simbolo della fiamma), sacchetti per la spesa, polistirolo, posate, piatti e bicchieri di plastica.
 Perché raccogliere la plastica in maniera differenziata?
 Recuperare la plastica significa ridurre enormemente il volume dei rifiuti solidi urbani. Riutilizzare il materiale base permette di risparmiare energia, materie prime e ridurre le emissioni inquinanti nell'aria. Esistono almeno 50 diversi tipi di plastiche, tutte ricavate da materie prime quali petrolio, carbone e gas naturale. La maggior parte dei materiali plastici non è biodegradabile: per questo è molto importante non gettarli nell'ambiente. Inoltre se ogni italiano riutilizzasse, ad esempio, una busta di plastica al giorno, in un anno si risparmierebbero 200.000 tonnellate di petrolio. (Fonte: ENEA) 
Qualche consiglio pratico: svuotate le bottiglie, schiacciatele e richiudetele per evitare che riacquistino volume. Eliminate le etichette di carta prima di introdurre bottiglie e flaconi nelle campane.
Curiosità: con 30 bottiglie di acqua minerale si può fare un maglione in pile derivato dalla trasformazione del PET.

 
Come differenziare la carta

Cosa gettare nella campana della carta? 
Giornali, riviste, quaderni, vecchi libri, piccole scatole da imballo, moduli a carta continua, carta pulita in generale.
 Cosa non gettare nella campana della carta? Carte plastificate, metallizzate, oleate, vetrate, a carbone, tetra pack (cartoni del latte e dei succhi di frutta). Perché raccogliere la carta in maniera differenziata?
 Produrre una tonnellata di carta da materia riciclata permette di "salvare" 5 alberi, fa risparmiare 400.000 litri d'acqua e quasi 5.000 chilowattora d'energia. L'ambiente non viene inquinato da tante fasi di lavorazione, con una riduzione dell'inquinamento dell'acqua del 60% e dell'aria del 15%. Inoltre il procedimento è più economico e la carta può costare di meno. (Fonte: Assocarta) 
La carta riciclata viene utilizzata per fare giornali quaderni e cartone.
Qualche consiglio pratico: non lasciate che la carta si inumidisca prima della consegna; la carta diventa infatti più pesante e più difficile da trasportare. Non gettate nella campana perché non si può riciclare la carta ricoperta da un sottile strato di plastificazione o di metallo (ad esempio i contenitori per il latte e per i succhi di frutta). Curiosità: il risparmio energetico per 1 kg di carta che viene riciclata è pari all'energia di 17 lampadine tenute accese per 1 ora.

 
Come differenziare il vetro

Cosa gettare nella campana del vetro?
 Bottiglie, barattoli, vasetti di qualsiasi colore. 
Cosa non gettare nella campana del vetro? 
Lampadine, lastre di vetro, stoviglie, oggetti in ceramica, bottiglie contenenti materiali infiammabili, specchi e cristalli.
 Perché raccogliere il vetro in maniera differenziata? 
Recuperare il vetro significa risparmiare le materie prime e l'energia necessaria per la loro lavorazione. Le temperature di lavorazione dei rottami di vetro sono molto più basse rispetto a quelle necessarie per lavorare la materia prima e il risparmio di combustibile è di circa un terzo. Per le sue caratteristiche il vetro può essere sottoposto al processo di fusione infinite volte senza perdere nessuna delle qualità possedute all'origine: è quindi riciclabile all'infinito. Per ottenere invece una tonnellata di vetro nuovo ci vogliono più di una tonnellata di sabbia, calcare e soda oltre ad una gran quantità di acqua, con effetti negativi sull'ambiente. Qualche consiglio pratico: i contenitori vanno sciacquati prima di essere gettati. È importante togliere dalle bottiglie i tappi di ferro, plastica o sughero, fascette ed etichette. Curiosità: in futuro si farà la raccolta del vetro dividendolo per colore.

 
Come differenziare l’umido

Tutto ciò che è organico può essere raccolto e riciclato (torsoli di mela, gusci di uovo, bucce di patate, fondi di caffè, verdura, fiori appassiti, resti di lana, erbacce) possono essere utilizzati per ottenere un ottimo concime organico che si chiama compost. In questa sezione si prevede la realizzazione di un cartone animato sui comportamenti domestici da adottare per favorire la raccolta differenziata. L'animazione conterrà anche informazioni sui risparmi energetici e di risorse naturali che si conseguono attraverso l'adozione di misure di raccolta differenziata.

 

» Riciclaggio

Riciclaggio

Tutti noi possiamo fare la nostra  piccola parte per vivere  nel rispetto dell’ambiente e del nostro pianeta.

» Progetti

Progetti

La Ca.dis srl ha deciso di sostenere la pubblicazione del Libro Riciclaudio, al fine di far comprendere loro come le scelte quotidiane possono fare la differenza per avere un ambiente più pulito.

Iscriviti alla nostra newsletter

 
 

Leggi tutta la normativa